// Siti e-Commerce | Realizzazione Siti e Commerce | Web Agency Napoli | Siti e commerce ebay, siti e-commerce, Realizzazione Siti Web Napoli

Siti e commerce ebay

By Posted in - gli ultimi articoli on agosto 31st, 2016 0 Comments

Nel 2013 una ricerca italiana ha calcolato che il fatturato complessivo delle aziende italiane off-line che utilizzano il web per vendere i propri prodotti e/o servizi è di circa 10 miliardi di euro. I settori più importanti sono risultati ilturismo (46%), l’abbigliamento (11%), l’elettronica-informatica (10%) e le assicurazioni on-line (10%). Siti e commerce ebay

Una scelta fondamentale è come e dove vendere i propri prodotti: conviene affidarsi a marketplace già affermati come eBay o Amazon o creare un proprio e-commerce? Confrontiamoli! Siti e commerce ebay

SITI E COMMERCE EBAY – CLICCA QUI’

Siti e commerce ebay

La sede di eBay a San Jose, California

eBay è attualmente il più grande mercato online del mondo: fondato nel 1995, oggi è una compagnia che fa girare miliardi di dollari. È il primo e più grande sito su cui individui e società scambiano beni e servizi; infatti su eBay è possibile acquistare e vendere all’asta oggetti di ogni tipo a livello locale o nazionale o internazionale. EBay nasce con il prodotto proposto in vendita all’asta ma oggi è molto più diffuso il famoso “Compralo Subito”.

PRO

Oggi eBay è forse il miglior modo per far conoscere il nostro prodotto e per dargli visibilità, infatti milioni di persone ogni giorno cercano qualcosa su eBay o ci fanno un giro giusto. Siti e commerce ebay

per avere un’idea sul prezzo di qualche prodotto, per vedere in quali versioni è stato prodotto e in che colori o per passare del tempo. Per questi motivi è molto probabile che centinaia di potenziali consumatori si imbattano nel vostro prodotto semplicemente rovistando a caso nell’infinito magazzino di questo colosso.

E’ indicato integrare eBay con un proprio sito e-commerce, se vendiamo prodotti con un basso margine di profitto,

così da utilizzarlo soltanto come strumento di marketing, per diffondere il nostro marchio ed i nostri prodotti o per lanciare il nostro e-commerce, lanciandolo direttamente sotto l’attenzione

di milioni di utenti eBay, o anche dopo, talvolta accontentandosi di un margine ridotto. Siti e commerce ebay

Punto forte di eBay è la personalizzazione delle foto dei prodotti: infatti noi possiamo scattarle, ottimizzarle, metterci un watermark ed infine online… tutte cose che su Amazon non possiamo fare in quanto l’immagine è data da Amazon stesso.

CONTRO

Tra i venditori e compratori di eBay si forma uno strano rapporto spesso molto conflittuale. Le transazioni su eBay sono lunghe e spesso verbose, per colpa sia dei compratori, ma anche dei venditori che dovrebbero imparare a non mettere ostacoli e paletti continui ai clienti e a non usare toni intimidatori (non accetto paypal, non accetto commenti negativi…).

TARIFFE

Nonostante ciò eBay, e tutte le piattaforme come questa, ha un costo non da poco che è andato aumentando durante gli anni. Queste sono le tariffe di eBay per i venditori professionali:

Tariffe eBay – Aggiornamento 28/04/2014

Capite bene che se noi vendiamo prodotti con un ba
sso margine di guadagno il gap tra prezzo di vendita e prezzo a cui produciamo va quasi interamente, se non totalmente, a vantaggio di eBay. Prodotti invece con un alto margine di guadagno riescono a guadagnare bene anche al netto delle commissioni. Per i prodotti legati al collezionismo e per i pezzi unici ed irripetibili, l’asta è forse il sistema migliore.

AMAZON

Società di e-commerce americana con base a Seattle. Una delle prime compagnie a vendere beni su Internet, oggi viene anche quotata in borsa. Ideata da Jeff Bezos nel 1994, la compagnia inizia la sua avventura su internet come rivenditore di libri. Oggi il target si è ampliato e su Amazon è possibile trovare anche DVD, cd, giochi da tavolo e per pc, computer, software e molto altro.

PRO

Punti forti di Amazon sono la facilità di gestione e la stabilità nel tempo. I venditori su Amazon usano Amazon payments. Amazon gestisce tutto il post-vendita senza pesare in termini di tempo sul venditore. Amazon raccoglie il pagamento e lo deposita due volte al mese sul conto corrente del venditore al netto delle tariffe. Il venditore su Amazon non deve spedire fatture, richieste di pagamento, solleciti, tracking della spedizione. Inoltre Amazon, a differenza di eBay, non ha mai fatto cambiamenti massicci nè di layout nè di operatività facendo risparmiare denaro e energie ai venditori, che giustamente sviluppano tecniche di vendita, e che sono costretti a modificarle in base al cambiamento. Siti e commerce ebay

Please leave a Comment

quattro × 5 =

//
//